Rapina a tabacchino: arrestato 23enne di Lizzano

Individuato ed arrestato il presunto autore della rapina messa a segno

a Lizzano lo scorso 18 febbraio quando un individuo, col volto travisato da passamontagna ed armato di una pistola, ha fatto irruzione all’interno di una tabaccheria e, dietro la minaccia dell’arma, si è impossessato dei contanti custoditi nel registratore di cassa ed è fuggito dileguandosi per le vie del centro cittadino.
Le immediate indagini, condotte dai Carabinieri della Stazione di Lizzano si sono fin da subito indirizzate verso un giovane del posto, che corrispondeva alla descrizione fisica fornita dalle vittime. Nei confronti del 23enne sono stati così raccolti una serie di indizi, grazie soprattutto al rinvenimento, lungo la via di fuga, di parte dell’abbigliamento utilizzato per la commissione della rapina, e alla visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza installati nella zona che, tra l’altro, hanno evidenziato l’utilizzo delle stesse scarpe indossate dal rapinatore prima, durante e dopo l’irruzione.
Tutti elementi che hanno consentito al G.I.P. del Tribunale di Taranto di condividere le conclusioni investigative prospettate dal Sostituto Procuratore e di emettere un’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari immediatamente eseguita dall’Arma di Lizzano nei confronti del giovane accusato del reato di rapina aggravata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: