Taranto. Percosse e insulti ai bambini: sospese due maestre della materna. VIDEO

Sono bambini, di età compresa tra i tre e i cinque anni, le vittime dei maltrattamenti compiuti da due maestre di una scuola dell’infanzia di Taranto raggiunte da un’ordinanza di custodia cautelare interdittiva dai pubblici uffici per la durata di due mesi. I provvedimenti sono stati eseguiti questa mattina dagli Agenti della Squadra Mobile della Sezione “Reati contro i minori” e giungono a conclusione di indagini avviate verso la fine dello scorso anno scolastico in seguito alla segnalazione da parte di alcuni genitori.
La Polizia, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, ha sistemato nelle aule dell’asilo telecamere e microfoni documentando quel che accadeva all’interno della scuola materna

e dimostrando quanto avevano riferito alcuni dei quindici alunni che, in seguito a quei comportamenti violenti, non volevano più andare a scuola. I sospetti di tre mamme che, notando l’improvviso cambio d’umore dei figli, avevano manifestato le loro preoccupazioni agli agenti, hanno così trovato conferma in quei filmati che mostrano le percosse e il linguaggio offensivo e mortificante usato dalle insegnanti nei confronti dei bambini. L’operazione, denominata “Mamme coraggio”, ha dunque permesso l’allontanamento delle due maestre, entrambe tarantine: la titolare della classe, una donna di 46 anni, insegnante dal 1999, e la docente di sostegno, di 45 anni e in servizio da nove, cui era affidato un bambino affetto da autismo. Entrambe, accusate di maltrattamenti ai danni di minori, non potranno più esercitare la loro professione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: