PULSANO: Centro di raccolta scommesse non versa imposte per 76 mila euro.

I militari del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno contestato il mancato versamento dell’imposta unica sui concorsi pronostici e sulle scommesse sportive, per un ammontare di circa 76 mila euro, al titolare di un centro di raccolta di scommesse di Pulsano (Ta) collegato ad un noto bookmaker estero.
Si tratta di un’imposta che, in base alla legge di Stabilità 2011, è dovuta da “chiunque, anche in assenza o in caso di inefficacia della concessione gestisca, con qualunque mezzo, anche telematico, per conto proprio o di terzi, anche ubicati all’estero, concorsi pronostici o scommesse di qualsiasi genere”.
In questo caso l’imposta recuperata è stata calcolata su un totale di scommesse pari ad oltre 1 milione e mezzo di euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: