Prescrizione dei farmaci in modalità elettronica. Cosa cambia

Dal mese di settembre 2014 anche nella Regione Puglia si passerà alla ricetta dematerializzata, la nuova modalità elettronica per la prescrizione di farmaci, visite ed esami specialistici, così come previsto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1391 del 27/6/2014.
In una prima fase, la nuova modalità riguarda le prescrizioni di farmaci da parte dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, nonché le prescrizioni di visite ed esami da parte dei medici specialisti pubblici.
Entro il 2015 la ricetta dematerializzata sarà estesa a tutte le altre tipologie di prescrizione.
Poiché le informazioni delle prescrizioni sono immediatamente disponibili e consultabili online, la ricetta dematerializzata comporta risparmi per il Servizio Sanitario Regionale, maggior controllo della spesa e vantaggi per assistiti, medici, farmacisti e operatori. Inoltre, la prescrizione elettronica confluirà direttamente nel fascicolo sanitario elettronico degli assistiti pugliesi, che sarà attivato nel corso del 2015.

COSA CAMBIA
La ricetta rossa viene sostituita da un foglio su carta bianca, chiamato promemoria. Quando il medico prescrive farmaci o visite o esami specialistici in modalità elettronica consegna all’assistito il promemoria, che riporta le stesse informazioni ed ha la stessa validità della ricetta “rossa”.
Il promemoria si utilizza come una classica ricetta “rossa”.
Per ritirare un farmaco, prenotare una visita o un esame è sufficiente consegnare il promemoria al farmacista o all’addetto della struttura sanitaria.
Il farmacista o l’operatore della struttura sanitaria verifica telematicamente i dati del promemoria e provvede a consegnare il farmaco o a effettuare la prenotazione della visita o dell’esame.

LA RICETTA ROSSA NON SPARISCE
Per specifici tipi di prescrizioni o in casi particolari (come ad esempio le visite a domicilio o in situazioni in cui non sia possibile collegarsi alla rete informatica) il medico prescrittore può utilizzare la ricetta “rossa”, che continua a mantenere la sua validità.
Rimangono valide tutte le prescrizioni e le relative prenotazioni già effettuate utilizzando la ricetta “rossa”.

ricettarossa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: