Preparavano un attentato incendiario ai danni di una gelateria. Due arresti.

PULSANO – Sono stati notati mentre preparavano un attentato incendiario ai danni di una gelateria della località litoranea Montedarena. Ai Carabinieri del Comando Stazione di Pulsano quei tre individui con il volto coperto da un cappuccio, non sono sfuggiti, come chiare sono sembrate le loro intenzione quando dalla vettura sono scesi due uomini che, con due taniche contenenti del liquido e una busta, hanno scavalcato la recinzione del locale cercando di infrangere la vetrata laterale con un grosso martello.
L’immediato intervento dei militari ha impedito che i malviventi portassero a termine il loro intento criminoso: uno di loro è stato subito bloccato, mentre l’altro è riuscito ad allontanarsi raggiungendo a piedi la spiaggia vicina.
Il terzo complice, rimasto sull’auto e tornato indietro a recuperare i compagni, anziché fermarsi all’alt imposto dai carabinieri, ha accellerato cercando di investire uno dei militari. Identificato in un secondo momento grazie alle riprese di una telecamera di videosorveglianza, l’uomo è stato pelevato dalla sua abitazione. In manette sono così finiti in flagranza di reato Giuseppe RIZZO, 43 anni e Benito Bruno MARANGIOLO, 21 anni, entrambi del posto e con precedenti per delitti contro il patrimonio: sono entrambi accusati di detenzione e porto abusivo di materiale esplodente ed incendiario.
Vicino la vetrata della gelateria i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una tanica da circa dieci litri di benzina verde, un ordigno esplosivo rudimentale con miccia a lenta combustione, un accendino ed un grosso martello. Tutto il materiale è stato consegnato agli artificieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto per i necessari accertamenti.
Sono in corso indagini per identificare il terzo complice.

RIZZO GIUSEPPE

MARANGIOLO BENITO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: