Prefettura: Vertice per l’ordine e la sicurezza pubblica dell’area orientale della Provincia di Taranto

Dopo il focus del coordinamento Interforze che ieri ha analizzato la situazione nel comune di Lizzano e quello di stamattina che ha approfondito la realtà del comune di San Giorgio Jonico, e dopo il colloquio con il sindaco di Carosino che ha subìto a sua volta, il danneggiamento di un tendone da frutta nella sua proprietà, si è svolta oggi nella prefettura di Taranto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto Claudio Sammartino, per una analisi sulla sicurezza pubblica nel comprensorio orientale della provincia, anche in considerazione di alcuni recenti episodi criminosi.

«Lo Stato c’è – ha detto il prefetto Sammartino – e fin dai primi momenti dopo gli episodi registrati, sono stati immediatamente aggiornati ed incrementati i dispositivi di prevenzione, di vigilanza e di controllo con modalità operative più incisive ed efficaci, nella direzione della massima visibilità e presenza delle Forze dell’ordine sul territorio orientale».

Erano presenti alla riunione, oltre ai rappresentanti delle Forze dell’ordine, Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, Guardia di finanza e del Corpo Forestale dello Stato, il capo di Gabinetto della Provincia ed i sindaci di Avetrana, Carosino, Faggiano, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Monteiasi, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano di S.G., Sava, Taranto e Torricella. Il prefetto ha evidenziato il significativo dispiegamento sul territorio delle Forze di Polizia anche con l’ausilio di reparti specializzati. Lo Stato riafferma così la sua presenza a tutela di un bene primario quale è la sicurezza, patrimonio comune che, ognuno nei diversi livelli e responsabilità, può contribuire a tutelare, anche attraverso la collaborazione che si può fornire con segnalazioni da parte degli stessi cittadini.

Riaffermando il contributo delle amministrazioni locali per il consolidamento delle iniziative di legalità, del contrasto ad ogni forma di abuso e di illegalità, di massima collaborazione tra le Forze di Polizia statali e locali, in un’ottica di sicurezza integrata, il prefetto ha evidenziato che, con la coesione, integrazione e collaborazione, si incrementa anche la percezione di sicurezza, messaggio positivo che riafferma la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.
comitato7ago

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: