Porto Cesareo: si indaga sulla gestione finanziaria del Comune.

Tredici faldoni di atti amministrativi sono stati acquisiti dai Carabinieri della Compagnia di Campi Salentina presso il Comune di Porto Cesareo nell’ambito di una nuova inchiesta affidata ai pubblici ministeri Antonio Negro e Carmen Ruggiero.
Questa volta le indagini mirano ad accertare la regolarità dell’operato dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Albano e in particolare la sua gestione finanziaria. Sotto la lente di ingrandimento una serie di vicende che hanno fatto ravvisare per il momento le ipotesi di reato di abuso di ufficio, omissioni di atti di uffici e di falso.
L’inchiesta, avviata in seguito alla revoca, due mesi fa, dell’incarico di revisore dei conti al commercialista Stefano De Maglio, si è arricchita di nuovi spunti investigativi grazie all’esposto presentato in Procura dal legale del professionista in cui sono riportate decine di indicazioni a portare risparmi ed introiti alle casse comunali, ma tutte rimaste inascoltate. Problemi questi che indussero De Maglio a dare parere contrario al rendiconto del bilancio 2011 ed al bilancio di previsione del 2012.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: