Pescheria nella rete dei controlli: nascosti ricavi per oltre mezzo milione

Tricase – Nel solo 2011 avrebbe omesso di dichiarare ricavi per oltre 550mila euro ed evaso l’Iva per oltre 55mila euro: è il risultato di una verifica fiscale a carico di una pescheria al dettaglio e all’ingrosso incappata nella “rete” dei controlli dei finanzieri della Tenenza di Tricase.
Il contribuente verificato, infatti, pur avendo tenuto le scritture contabili obbligatorie, ha comunque omesso di presentare le previste dichiarazioni annuali ai fini delle imposte sui redditi, dell’IVA e dell’IRAP, omettendo, di conseguenza, di determinare le relative imposte a debito ed il versamento delle stesse.
Dai controlli è emerso inoltre che l’azienda non ha versato anche quasi 28 mila euro di ritenute fiscali operate su redditi di lavoro dipendente e autonomo.

GdF Tricase

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: