A Palagiano inviati rinforzi per far luce sul triplice agguato

L’immediato invio di oltre 60 operatori appartenenti ai reparti della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri nella Provincia di Taranto. E’ quanto disposto dal Ministro dell’Interno On.le A. Alfano dopo il drammatico agguato di ieri sera, dove in un regolamento di conti hanno perso la vita 3 persone, tra cui un bambino di appena 3 anni. Il Ministro ha inteso così dare il massimo impulso all’attività di controllo del territorio ed all’azione info-investigativa.

I rinforzi, che hanno già raggiunto la provincia jonica ed hanno iniziato le proprie attività, stanno svolgendo compiti prettamente operativi al fine di “dare una risposta rapida e concreta ad un fatto di inaudita ferocia” così come sottolineato dal Ministro Alfano.”

Intanto i provvedimenti assunti dal Ministro rafforzano l’azione dello Stato messa in atto nelle ultime ore.
In Prefettura a Taranto in mattinata si è svolta una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia, presieduta dal Prefetto di Taranto Umberto Guidato.
Durante la riunione è stato effettuato un approfondimento della situazione della criminalità nella provincia jonica e sono state assunte le prime importanti misure a salvaguardia dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica: in particolare, sono stati aggiornati i dispositivi di prevenzione con un’ulteriore intensificazione dei servizi di controllo coordinato del territorio, con la presenza, sin da oggi dei reparti specializzati della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri. Nel pomeriggio ulteriore riunione del Coordinamento Interforze alla quale ha preso parte il Sindaco di Palagiano. Mentre per venerdì 21 Marzo è convocata una riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che sarà presieduta dal Viceministro dell’Interno Sen. Filippo Bubbico e alla quale interverrà anche l’Autorità Giudiziaria.

agg2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: