Palagiano. Due bulgari arrestati per favoreggiamento della prostituzione

Due uomini sono stati arrestati ieri dai Carabinieri con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione. Si tratta di Kostadin KOTSEV di anni 23 e Serafim KOLCHEV di anni 29, entrambi di nazionalità bulgara.
Da qualche giorno i militari
del Nucleo Operativo e Radiomobile di Massafra e della Stazione di Palagiano, indagando sul fenomeno della prostituzione frequente su alcune arterie del versante occidentale della provincia jonica, tenevano d’occhio i due. In particolare durante gli appostamenti avevano notato che sulla Strada Statale 100 Taranto-Bari, diverse donne venivano accompagnate al mattino sempre dalla stessa autovettura, che poi provvedeva a prelevarle nel tardo pomeriggio. I pedinamenti avevano anche permesso di individuare il luogo dove i due abitavano insieme alle loro vittime: un locale nella zona costiera di Palagiano.
Raccolte le prove necessarie a definire il loro ruolo e i loro spostamenti, i due malviventi sono stati bloccati proprio mentre stavano accompagnando, a bordo della solita autovettura, tre ragazze a prostituirsi sulla SS 100, in agro di Mottola.
Altre tre donne sono state trovate nel corso di una perquisizione nel locale utilizzato come abitazione.
Tra loro anche la moglie di uno degli arrestati. Nessuna, però, ha mostrato di voler collaborare con gli investigatori.
I due sono stati, quindi, rinchiusi nel carcere di Taranto a disposizione del PM di turno, mentre il veicolo da loro utilizzato è stato sottoposto a sequestro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: