Otranto: Sub muore durante una battuta di pesca.

 

 

Un ragazzo di 21 anni è  morto in mare nei pressi di Otranto, in provincia di Lecce, durante una immersione subacquea. E’ successo questo pomeriggio intorno alle 16.30. Alessandro Manco,  originario di Cutrofiano, era uscito con un amico  per la battuta di pesca  nel tratto di mare in corrispondenza del faro della Palascia. E’ probabile che il 21enne abbia accusato un malore mentre si trovava sul fondale, in apnea, quindi senza le bombole d’aria, a circa sette metri di profondità. A dare l’allarme è stato proprio il giovane che era con lui che, vedendo l’amico esanime, ha cercato di tenerlo in superfice chiedendo disperatamente aiuto. In loro soccorso è intervenuto immediatamente un uomo del posto, istruttore subacqueo, che, a bordo della propria imbarcazione, aveva notato la scena. Il ragazzo è stato dunque trasportato presso il porto di Otranto dove nel frattempo sono arrivati anche i sanitari del 118 che hanno tentato di rianimare il sub, purtroppo inutilmente. Il corpo di Manco è stato portato presso l’ospedale di Scorrano perché si stabiliscano le cause del decesso. Sul luogo della tragedia anche gli uomini della Capitaneria di porto di Otranto assieme agli agenti di polizia del commissariato idruntino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: