Ostuni: altro suicidio per la crisi, il secondo nel giro di poche ore

Un dramma al giorno: ieri la morte di un imprenditore agricolo di 58 anni, Filippo Marseglia che si è impiccato al cancello della sua masseria nelle campagne tra Ostuni e Francavilla Fontana, oggi, altro decesso, pare ancora a causa della crisi. Così, si delineano i contorni di questa assurda situazione che sta assumendo dimensioni preoccupanti. Questa volta è toccato ad un commerciante di 58 anni, Cosimo Moro, sempre di Ostuni, trovato senza vita dopo essersi impiccato ad un albero di ulivo. Anche in questo caso non ci sarebbero dubbi sulla natura del gesto dovuto alle difficoltà economiche del momento dell’attività dell’uomo che era proprietario del “Bar del pozzo” ubicato nel centro di Ostuni. Avrebbe ricevuto una cartella esattoriale dell’Inps che richiedeva 16 mila euro per contributi non versati. Da un giorno non si avevano più sue notizie: lo hanno ritrovato in un suo podere alle porte della città bianca.

ambulanza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: