Operazione “Action day”: sequestrato un autodemolitore abusivo

ACQUARICA DEL CAPO – Continuano le indagini congiunte di polizia e carabinieri per contrastare i furti di rame ad opera di ladri specializzati che colpiscono qualsiasi tipo di struttura, sia pubblica che privata, da cui possono sottrarre in quantità metalli da rivendere. L’operazione denominata “Action day” che nei giorni ha portato alla denuncia per ricettazione del proprietario di una ditta di demolizioni leccese che non ha saputo giustificare la presenza di materiale di proprietà della Telecom nel suo deposito, ha portato a nuovi risultati.
Gli agenti del commissariato di Taurisano e i carabinieri del Noe e della compagnia di Tricase hanno scoperto in contrada “Cavatufi”, in agro di Acquarica del Capo (LE), un autodemolitore completamente abusivo ed hanno denunciato due persone, di 32 e 35 anni, per gestione illecita di rifiuti e lottizzazione abusiva in area agricola.
Gli investigatori hanno accertato infatti che i due, senza alcuna autorizzazione, avevano adibito all’attività un’area 7mila metri quadrati, posta sotto sequestro, nella quale avevano versato anche rifiuti speciali altamente pericolosi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: