Nervoso per l’attesa sferra un pugno in faccia all’autista dell’Amat

Un pugno in faccia ad un’autista donna. E’ l’ennesima aggressione ai dipendenti dell’Amat di Taranto. E’ accaduto

ieri pomeriggio nella città jonica a bordo di un autobus di città. L’episodio si è verificato al culmine di una discussione avviata poco dopo che il bus della linea 8 era transitato dalla fermata della stazione ferroviaria. Stando ad una prima ricostruzione, proprio a quella fermata è salito un passeggero innervosito dall’attesa. L’uomo si è subito rivolto in malo modo alla conducente, una tarantina di 51 anni, lamentando la lunga attesa. Per diverse fermate ha continuato a borbottare, continuando ad inveire contro la malcapitata. La conducente, inizialmente, avrebbe cercato di ignorare quel passeggero molesto. Una volta giunta in via Margherita, visto che l’uomo insisteva, lo avrebbe invitato a smetterla. La sua reazione, invece di calmare il passeggero ha avuto l’effetto di esasperarlo. Lui ha continuato a sbraitare e a quel punto sarebbe scoppiata la lite. Sino al pugno con il quale è stata colpita la malcapitata. Soccorsa dal 118 la donna in stato di choc è stata dichiarata guaribile in una decina di giorni. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha identificato il passeggero ed ha avviato una serie di accertamenti per ricostruire la dinamica del bruttissimo episodio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: