Il Movimento Manduria Noscia soddisfatto per soluzione vertenza lavoratori appalto Multiservizi

Scalda il cuore sapere che i lavoratori dell’appalto Multiservizi di Manduria che da un paio di settimane occupavano il Municipio per

sensibilizzare l’opinione pubblica sulla loro vertenza ora, finalmente, sono tornati a casa dalle loro famiglie. All’indomani della notizia diffusa in una nota stampa dai sindacati che ringraziano il Commissario Prefettizio di Manduria dott. Garufi per essersi adoperata urgentemente per sbloccare la vertenza, avviando la procedura della gara d’appalto, i commenti sono positivi. Nessuno avrebbe voluto creare problemi alle 23 famiglie di questi lavoratori men che meno quanti sanno cosa significa non avere un posto di lavoro e magari hanno aderito alla protesta popolare sfiduciando la vecchia Amministrazione proprio perché determinati a cambiare le sorti di una comunità che da tempo soffre, paralizzata in ogni settore, per inefficienza e incompetenza. Eppure c’è chi ha cercato di contrastare ogni azione contro l’Amministrazione creando una sorta di guerra tra poveri, evidentemente solo per proprio tornaconto. Il Movimento Manduria Noscia, ad esempio, era stato additato in più occasioni quale principale responsabile del “pressing” contro l’Amministrazione Massafra che “non poteva andare a casa altrimenti…. i lavoratori sarebbero rimasti senza lavoro.” Quello che si poteva fare, in base alle leggi vigenti, il commissario lo ha fatto subito dopo neanche dieci giorni dal suo insediamento.

Ora che si è più sereni per le sorti di questi lavoratori c’è la possibilità di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Face book è il luogo più immediato per rilasciare i proprio pensieri liberatori. Questi alcuni commenti:

Dante De Cataldo: “Una bella notizia davvero soprattutto perché la serenità di queste persone non è più turbata dai pensieri e soprattutto sono svincolati da ogni forma di ricatto psicologico…. La ruota inizia a girare per il verso giusto.”

Cosimo Breccia – (Leader del Movimento Manduria Noscia): ” È bello vedere che le risposte le dà il tempo….. Noi di MANDURIA NOSCIA non abbiamo fretta…. Il marcio prima o poi viene a galla!!!! Non sono tanto convinto e mai lo sono stato che la VECCHIA Amministrazione avrebbe risolto il problema più celermente visto i precedenti e visto questo ennesimo disservizio dovuto proprio alla loro leggerezza ed alla loro incompetenza !!!! Siamo anche stati spesso attaccati da questi lavoratori che in qualche modo erano stati vittime del ricatto psicologico dell’ex sindaco…. E ci facevano quasi sentire in colpa per la loro situazione!!! Ma abbiamo sempre capito pacatamente la loro posizione. Quello che conta è che…. Tutto è bene quel che finisce bene!!!!! W MANDURIA NOSCIA!!!!”

Un risultato che in definitiva, qualche giorno fa, aveva preannunciato il consigliere Regionale Giuseppe Turco che, sui Lavoratori ex Cascina, aveva affermato fiducioso “..In Italia e in Europa esiste la Clausola (di salvaguardia) sociale, che è regolarmente normata. Secondo alcuni esperti e sentenze discordanti di diversi TAR queste clausole apparentemente rigide e protettive dei lavoratori spesso non lo sono perché cozzano con altre norme sul lavoro e sugli appalti.” “…la soluzione tecnica è nelle mani dei contraenti, in questo caso il comune, nella persona del commissario Prefettizio e nella società che gestirà i servizi. Lavoratori e società dovranno essere tutelati dal bando. Sono convinto che Sua Eccellenza il Commissario Prefettizio troverà una soluzione al problema, di capacità ne ha da vendere e in quanto a esperienza e serietà avete la fortuna che non è seconda a nessuno, sono certo che una soluzione la troverà”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: