Maxi sequestro di marijuana nel Salento: avrebbe fruttato 5 milioni di Euro. Il video

Maxi sequestro, ieri pomeriggio, nel basso Adriatico del Gruppo Aeronavale della Guardia di Finanza. In particolare, le unità in pattugliamento hanno localizzato, al largo di Brindisi, un motoscafo sospetto che dalle acque internazionali dirigeva verso le coste italiane con la linea di galleggiamento dello scafo particolarmente bassa.
Poco dopo, raggiunto il natante i finanzieri hanno intimato l’alt, a cui i conducenti non hanno ottemperato, cercando invece di aumentare la velocità per sottrarsi al controllo.
Le vedette veloci del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Bari, dopo un breve inseguimento, sono riuscite ad abbordare il mezzo e a fermarne la corsa.
A bordo dell’imbarcazione, i militari hanno rinvenuto 67 colli di sostanza stupefacente tipo marijuana.
Il mezzo utilizzato per l’illecito traffico, un motoscafo semi cabinato lungo 6,5 metri circa, dotato di un potente motore entro fuori bordo, è stato condotto agli ormeggi della Sezione Operativa Navale Guardia di Finanza di Brindisi. I due scafisti, un albanese di 29 anni e un italiano di 33 anni, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
La marijuana sequestrata dai finanzieri era confezionata in involucri di varie dimensioni, per un peso complessivo di circa 550 kg e al mercato clandestino avrebbe fruttato al dettaglio quasi cinque milioni di euro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: