Rapinarono i guardiani di un’azienda: arrestato ex dipendente e il suo complice.

Palagiano – Individuati ed arrestati i due presunti responsabili della rapina messa a segno il 2 marzo del 2013 all’interno di un’azienda di Palagiano (Ta). I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Massafra hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Taranto Valeria Ingenito su richiesta del sostituto procuratore Ida Perrone nei confronti di Radan GUCE, 38 anni, albanese e Alexandru BALACEANU, 22 anni, rumeno, entrambi residenti a Massafra e già noti alle Forze di Polizia, accusati di rapina, danneggiamento, lesioni personali aggravate, detenzione illegale di armi.

Sarebbero loro che, quella notte, con il volto coperto e armati fecero irruzione nell’azienda sfondando una porta finestra e sorprendendo nel sonno i due guardiani extracomunitari, originari rispettivamente dell’India e del Bangladesh. I due malcapitati furono prima aggrediti e colpiti ripetutamente con un martello e poi, sotto la minaccia di una pistola, costretti a consegnare il denaro in loro possesso, circa 700 euro, ed i loro telefoni cellulari. I due asiatici riportarono lesioni serie, giudicate guaribili rispettivamente in 7 e 25 giorni.
Dai primi rilievi emerse che i malviventi conoscevano perfettamente il luogo della rapina: per le indagini, i carabinieri si sono concentrati sulle persone che ruotavano intorno alla ditta o che avevano avuto a che fare con la stessa. Radan Guce, dipendente per molti anni, era stato da poco licenziato e, inoltre, nutriva forti rancori nei confronti di una delle vittime. Successivamente i militari sono riusciti a individuare anche il presunto complice in casa del quale durante una perquisizione è stato trovato uno dei telefoni cellulari rubati.
I due si trovano ora rinchiusi nel carcere di Taranto.

804 GUCE RADAN                        804 BALACEANU ALEXANDRU

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: