Maruggio. Passaggio di consegna nella gestione dei rifiuti

Si è tenuto nei giorni scorsi il cambio di appalto relativo alla raccolta e smaltimento dei rifiuti del territorio comunale di Maruggio. La ditta Ecologia Falzarano srl, risultata vincitrice della nuova gara, prenderà il posto della società Tecknoservice srl. Firmato il contratto il 22 giugno, il subentro sarà completato entro il 30 giugno prossimo, data fino alla quale la Teknoservice continuerà a garantire il servizio. Sono già state avviate le regolari procedure di passaggio dei dipendenti i quali verranno assorbiti in totalità dalla nuova azienda appaltatrice. Su questo punto il vice sindaco e assessore all’Ambiente Giovanni Maiorano ha affermato che “nulla cambierà per i lavoratori”. Per il mese di luglio il servizio manterrà le stesse caratteristiche e modalità di svolgimento adottate fino ad oggi. Dal primo di agosto, invece, è in programma l’avvio del servizio porta a porta anche a Campomarino e lungo la zona costiera.

Il cambio del testimone – commenta l’assessore Maiorano – potrebbe causare qualche disagio o disservizio organizzativo, ma faremo il possibile affinché ciò non avvenga. Nel più breve tempo possibile cercheremo di completare la fase di transizione per dare definitivamente il via al nuovo servizio. Siamo già al lavoro per avviare una forte campagna di informazione e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti e sulla modalità di raccolta porta a porta al fine di rendere più efficienti i servizi ambientali. Gli interventi a favore della raccolta del verde, della raccolta domiciliare degli ingombranti e della lotta alle discariche abusive saranno potenziati. Siamo nel vivo della stagione estiva e, purtroppo, ancora oggi ci sono persone incivili che continuano ad abbandonare rifiuti ingombranti lungo la costa e nelle campagne maruggesi. Abbiamo già dato il via ad una serie di attività di controllo da parte degli agenti della Polizia Locale per sanzionare i trasgressori, supportati dalle telecamere trappola installare sul territorio comunale. L’estensione totale della raccolta porta a porta rappresenta un nostro impegno, un obiettivo fondamentale, rafforzato anche dall’apertura di nuove isole ecologiche, per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo e ridurre di conseguenza l’impatto ambientale” conclude Maiorano.

Nei giorni scorsi è arrivata un’altra buona notizia in ambito ambientale per il Comune di Maruggio. L’Ente civico è tra i soggetti beneficiari di un finanziamento pubblico di ben 72.000 euro per contribuire allo smaltimento di amianto presente in proprietà private. Già in passato con il progetto “Amianto Free” tantissimi cittadini hanno potuto smaltire l’amianto che avevano in casa o nei loro terreni contribuendo solo con il 5% dei costi totali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: