Maruggio: maxi evasione fiscale nel settore commercio alimentare

11 milioni di Euro: sono queste le dimensioni di un nuovo consistente caso di evasione fiscale scoperta a Maruggio nel Tarantino dai militari della Guardia di Finanza della Tenenza di Manduria. Si tratta in particolare di 9 milioni e mezzo di euro di ricavi sottratti a tassazione delle Imposte Dirette ed 1 milione e mezzo di euro di I.V.A. evasa che i finanzieri hanno quantificato al termine di una verifica fiscale condotta nei confronti di una società operante nel settore del commercio di prodotti alimentari.
Le irregolarità accertate hanno svelato l’esistenza di una vera e propria “centrale” dell’evasione fiscale. Infatti l’azienda, dal 2006 al 2010, ha sottratto all’Erario una parte rilevante del proprio volume d’affari, occultando corrispettivi di cospicua entità anche attraverso la mancata emissione degli scontrini fiscali al momento delle vendite. Dal 2011 in poi l’impresa ha invece omesso di presentare le prescritte dichiarazioni tributarie nonché di versare le imposte, risultando quindi “evasore totale”. Inoltre, gli accertamenti delle Fiamme Gialle hanno permesso di ricondurre a corretta tassazione gli introiti della società medesima, per la quale i responsabili amministrativi avevano figurato una fittizia cessione di un ramo d’azienda, al fine di ridurre illecitamente il più possibile i prelievi fiscali.
Due persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria per dichiarazione infedele, omessa presentazione della dichiarazione e occultamento o distruzione di documenti contabili.

577_GdF controlli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: