Maruggio. Furto nella notte di pannelli fotovoltaici subito recuperati dai Carabinieri

L’incremento della produzione fotovoltaica già da qualche anno ha determinato la nascita di numerosi siti sul territorio, spesso realizzati in zone rurali interne o comunque isolate. Questo purtroppo favorisce l’azione dei ladri che, di notte, hanno tutto il tempo di smontare i pannelli dai supporti e portarli via.
Era proprio questa l’intenzione degli individui che, questa notte, hanno preso di mira un impianto fotovoltaico di proprietà di una ditta torinese, ubicato in contrada Santo Spirito, in agro di Maruggio.
I ladri, dopo aver tagliato la rete di recinzione, avevano già smontato e portato via 53 moduli fotoelettrici, quando sono stati disturbati dall’arrivo di una pattuglia di un istituto di vigilanza privato convenzionato e dall’immediato intervento dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Manduria.
I militari hanno perlustrato la zona per ore, fino a quando i carabinieri della stazione di Maruggio non hanno trovato tutto il materiale rubato: i ladri lo avevano accatastato in un uliveto poco distante, dove, appena possibile, lo avrebbero recuperato. La merce, di produzione spagnola e del valore complessivo di circa 7000 euro, è stata riconsegnata dai militari al responsabile di zona, mentre le indagini proseguono per identificare gli autori del furto.

RINVENIMENTO PANNELLI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: