Martina Franca: rinvenuta busta con proiettile, la solidarietà di sindacati ed Asl

Doppia intimidazione all’Ospedale di Martina Franca. “Colpiti” sia il direttore medico, Gianfranco Malagnino che il dirigente infermieristico Francesca Parisi, destinatari di una busta contenente un proiettile ed una lettera recante minacce di morte, rinvenuta appesa alla porta della direzione medica del nosocomio della Valle d’Itria. Sul posto, per prelevare la busta e quanto in essa contenuto, si sono recati i carabinieri che hanno avviato le prime indagini per risalire agli autori dell’intimidazione.
Intanto in una nota congiunta le Organizzazioni Sindacali e il Management della Asl di Taranto esprimono solidarietà e sostegno ai due professionisti.   “I tavoli della contrattazione aziendale della Asl Taranto, apprendono con drammatica preoccupazione – scrivono nella nota – la notizia del grave e criminale gesto di intimidazione al personale vittima dell’odioso e ingiustificato episodio, rilanciando e rafforzando il luogo del confronto quale soluzione a tutti i  problemi che a vario titolo vengono vissuti da operatori e dirigenza. Per questo motivo il tavolo della contrattazione da subito si auto convoca presso la Direzione dell’Ospedale
di Martina Franca a testimonianza di presenza e di presidio dei luoghi della democrazia. Le Organizzazioni Sindacali e il Management intendono trasmettere e a tutti gli operatori un coraggioso messaggio di opposizione alle logiche della intimidazione e della prevaricazione violenta per continuare a garantire relazioni sindacali quale strumento di dialogo e di legalità.”

ospedale_martinafr

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: