MANDURIA: Un consorzio tra Comuni per mantenere la sezione distaccata del Tribunale di Taranto

L’amministrazione comunale di Manduria ha formalmente manifestato l’interesse a mantenere gli Uffici Giudiziari di Manduria (Sezione distaccata del Tribunale di Taranto e Giudice di Pace) presso l’attuale sede. Lunedì scorso è stata infatti emanata una delibera, la n. 41, che stabilisce l’invio al Ministero della Giustizia di un’istanza finalizzata al mantenimento in uso per cinque anni dell’immobile sede degli Uffici Giudiziari di Manduria, anche in ragione degli ingenti investimenti economici sostenuti per la ristrutturazione dello stesso edificio.
L’iniziativa, all’indomani del duplice incontro con il Presidente del tribunale di Taranto dott. Antonio Morelli, era stata sollecitata dall’Associazione Forense Messapica, e dell’Associazione “Manduria Migliore”, tra i promotori della battaglia per evitare la chiusura del Tribunale di Manduria e degli Uffici del Giudice di Pace, battaglia che vede insieme i comuni di Manduria, Avetrana, Maruggio e Sava. In tal modo si segue la linea già tracciata con il precedente atto deliberativo recentemente emanato dai Comuni interessati, per giungere, quanto prima, alla creazione di un consorzio tra gli Enti aderenti al fine di garantire alla popolazione del versante orientale della Provincia di Taranto un accesso meno difficoltoso ed oneroso alla “giustizia di prossimità”. “Il mancato raggiungimento di tale obiettivo – sostiene in una nota l’associazione Manduria Migliore- limiterebbe di fatto la possibilità stessa di noi Cittadini di ottenere giustizia e questa è una cosa intollerabile che dobbiamo assolutamente evitare che accada”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: