Manduria: svastiche sono comparse sui muri di una scuola

Ignoti hanno imbrattato con svastiche e frasi inneggianti al Terzo Reich i muri dell’Istituto “Michele Greco” di Manduria e di altri edifici nei pressi dello stesso. La notizia è stata diffusa dalle forze politiche che compongono il laboratorio Manduria Lab preoccupate da questi atti vandalici che – dicono – “non possono essere sottovalutati e che richiedono una ferma reazione, soprattutto in considerazione della impressione che simili simboli e frasi potrebbero suscitare nelle menti dei giovanissimi studenti”.
Manduria Lab intende pertanto promuovere un intervento di pulizia dei muri: “Lunedì mattina protocolleremo una istanza diretta alla Commissaria Garufi, chiedendo la pronta cancellazione degli stessi e l’intitolazione di uno spazio all’esterno o all’interno dell’edificio alla memoria di Elisa Springer, nostra concittadina sopravvissuta all’Olocausto, che oltre ad essere autrice di libri autobiografici, dedicò gli ultimi anni della sua esistenza a testimoniare la realtà dei campi di sterminio nazisti presso le scuole di tutta l’Italia.”
Manduria Lab annuncia, inoltre, una prossima iniziativa che si terrà in occasione della Giornata della Memoria, “rivolta a quanti – spiegano – condividono la necessità di un momento di riflessione sui valori della democrazia, della pacifica convivenza tra i popoli e del rifiuto di ogni ideologia improntata alla violenza e al disprezzo della vita umana.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: