Manduria: sorpreso in cucina, ladro dai domiciliari finisce in carcere

Sorpreso ieri sera mentre frugava nei cassetti, un ladro è stato arrestato dai Carabinieri di Manduria. In manette è finito un giovane 25 enne del posto Pietro Dinoi, già noto per reati contro il patrimonio e già sottoposto alla detenzione domiciliare.
E’ accaduto intorno alle ore 18.30 circa, a Manduria, all’interno di un’abitazione ubicata in una via del centro, il giovane è stato sorpreso dal cognato del proprietario di casa, mentre si stava appropriando di alcuni utensili da cucina e, per assicurarsi la fuga, non ha esitato ad ingaggiare una colluttazione con quest’ultimo provocandogli delle ferite.
I militari della locale Stazione, prontamente informati dalla vittima che aveva fornito anche una sommaria descrizione del malfattore, si sono recati presso l’abitazione del sospettato e, dopo un’accurata perquisizione domiciliare, hanno ritrovato la refurtiva corrispondente ad oggettistica di vario genere, del valore pari a circa 500 €.
Durante l’attività di ricerca, i Carabinieri hanno constatato che il malvivente aveva tra l’altro effettuato un allacciamento abusivo alla rete elettrica pubblica. La vittima dell’aggressione prontamente soccorsa presso l’ospedale di Manduria, ha riportato traumi contusivi alle mani con escoriazioni diffuse e traumi alle ginocchia, nonché al rachide lombare, con prognosi di giorni 7 s.c..
Pietro Dinoi su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

724 DINOI Piero

SONY DSC

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: