Manduria: soccorrono anziano…”io, insieme ai miei amici abbiamo solo fatto il nostro dovere”

“Buonasera, sono uno dei ragazzi che ha aiutato il signore anziano a Manduria, vorrei solo dire che personalmente sono felice delle cose che mi sono state dette ma, io insieme ad i miei amici abbiamo solo fatto il nostro dovere di cittadini.”
E’ il post pubblicato sul gruppo Fb del Movimento Manduria Noscia da uno dei ragazzi che l’altra sera ha soccorso un anziano che si aggirava in stato confusionale per le vie cittadine. Il gesto, che dovrebbe rientrare nella normalità, perché è normale che si aiuti un anziano in difficoltà, a Manduria come in altri posti in Italia, ha assunto una valenza diversa dopo quanto accaduto al povero Antonio Cosimo Stano, vicenda che finita alla ribalta della cronaca nazionale ha messo in cattiva luce tutta la città.
L’anziano giunto in auto in contrada Barci non riusciva più ad orientarsi e a tornare a casa. E’ uscito dall’abitacolo ed ha chiesto aiuto al gruppetto di ragazzi che lo ha tranquillizzato, poi con l’aiuto della Polizia sono stati ritrovati i suoi parenti, grati ai giovani per il bellissimo gesto nei confronti del loro congiunto. Pare che l’anziano soprattutto quando è buio accusi attacchi di panico che gli provocano disorientamento.

Questa notizia è importante perché dimostra che ci sono tantissimi ragazzi sensibili, solidali pronti a tendere la mano a chi ha bisogno. Con Pietro Pecoraro, autore del post di ringraziamento, sorpreso dal clamore suscitato, c’erano Paolo Pezzarossa, Giovanni Pichierri (di Sava) e Giovanni De Stradis. Con il loro intervento hanno mostrato un forte senso civico che si spera possa essere d’esempio per tanti altri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: