Manduria: smontavano parti metalliche dei treni, arrestati due pregiudicati

Stavano smontando le parti in alluminio di alcuni vagoni, non più in circuito, di proprietà delle Ferrovie Sud Est i due pregiudicati manduriani sorpresi nella notte dai Carabinieri della locale Compagnia. La pattuglia stava effettuando un servizio di perlustrazione: i militari hanno notato due individui all’interno della stazione ferroviaria. In manette sono finiti Patrizio MOSCOGIURI di 35 anni e Luigi Narciso di 30 anni, entrambi del posto, già noti alle forze di polizia. Alla vista dei Carabinieri, i due ladri hanno tentato una breve e vana fuga, prima di essere bloccati. Sul posto sono stati rinvenuti e sequestrati anche alcuni utensili utilizzati per compiere il furto.
Entrambi dovranno rispondere del reato di concorso in furto aggravato, ed ora si trovano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del capoluogo che ha disposto il rito direttissimo per la mattinata odierna.
Il furto dei metalli, in particolare rame, alluminio ed ottone, è costantemente nel mirino delle forze di polizia in quanto costituisce ormai un vero e proprio business, perché molto remunerativo sul mercato illegale in cui è facilissimo piazzare la merce a peso, dietro un immediato corrispettivo in denaro. Ma rappresenta anche un enorme danno per la collettività che spesso a causa di tali furti, è costretta a fare i conti con disservizi e anche situazioni di pericolo.
492 DSC04541

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: