Manduria, rispetto delle regole e …mancanza di controlli

“Nell’arco di soli venti minuti trovo un nuovo modello di vespasiano a “piazza tubi” (ndr Piazza Giovanni XXIII) ed un camioncino della Igeco sulla via per Sava che,
invece di raccogliere rifiuti, li regalava all’ambiente con un grande rischio per chi gli stava dietro…ho visto volare un bidoncino dell’umido, uno scatolone, una vaschetta delle mozzarelle e buste nere…”
E’ la denuncia che l’ex consigliera comunale Sandra Dicursi ha postato su FB lanciando l’ennesima riflessione sull’assenza di rispetto delle regole, rispetto per l’ambiente e per tutta la comunità, sulla mancanza di controlli che riportino a suon di richiami e sanzioni, se manca il senso civico, tra i canoni dei paesi civili.
“Analizzando il primo punto: mi rendo conto che un uomo di età superiore sicuro all’ottantina si ritrova in una pseudo piazza provvista di bagni pubblici “chiusi” da sempre e, quindi, per esigenze credo anche impellenti si sarà visto costretto ad inaugurare un vespasiano… gesto assurdo, da parte del vecchietto, – afferma Sandra Dicursi – ma anche l’amministrazione ha le sue grandiiiiii colpe.
Il secondo caso richiamato dal mio abbagliare e suonare il clacson dopo pochi minuti è ritornato a raccogliere ciò che prima aveva ben regalato all’asfalto.
Siamo solo noi a sporcare l’ambiente – conclude l’ex consigliera – o ci aiutano alcuni operatori o azienda che non prevede la copertura sui camioncini? I controlli dove sono??!”

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: