Manduria: nuova Zona a Traffico Limitato ma, lo sanno solo in pochi.

Da qualche sera gli automobilisti provenienti da via Castorio Sorano hanno trovano la strada sbarrata da una transenna all’ingresso di Via del Fossato. In qualche caso si è verificato che l’automobilista ha spostato la transenna ed ha proseguito la marcia tra disagi e lamentele varie. Il perché di queste transenne si è scoperto solo dopo è dovuto all’istituzione da parte del Comune di Manduria di una nuova Zona a Traffico Limitato dal 15 Giugno al 15 Settembre dalle ore 20.30 sino alle 2.00. La notizia è contenuta nell’ordinanza n. 121 del 24 Luglio 2018 che individua l’area tra via del Fossato e Piazza Ciracì. In effetti il lato sinistro di Via del Fossato rientra nel centro storico mentre il lato destro rientra nella zona ambientale. Lo scopo della nuova ZTL è quello di favorire la cosiddetta movida incrementando la permanenza dei turisti e l’affluenza dei clienti ai locali presenti su quella strada, consentendo agli operatori commerciali di organizzare attività di intrattenimento ed attrazione con esibizioni musicali e degustazioni di prodotti tipici locali, anche perché le strade strette del centro storico non consentono di allestire dehors.
Pur condividendo le motivazioni dell’ordinanza, apprezzando lo sforzo degli operatori, favorevole a questo tipo di iniziative che alimentano il turismo e animano il centro storico di Manduria, l’ex consigliere Arcangelo Durante critica fortemente il provvedimento sia sotto l’aspetto gestionale che sotto l’aspetto della viabilità. A parte la curiosa indicazione del periodo di avvio (15 Giugno) antecedente alla data dell’ordinanza del 24 Luglio, Arcangelo Durante si chiede: “come si fa a dare il via libera ad una ZTL senza informazione preventiva ai cittadini attraverso i mezzi di comunicazione?”. Altro aspetto che dimostra tutta l’improvvisazione della gestione dell’ordinanza “la mancanza assoluta della necessaria segnaletica che informa sui motivi di interruzione della strada. Poi – prosegue – prima di concedere le autorizzazioni a simili iniziative è stata fatta un’attenta valutazione sotto l’aspetto della viabilità? Tale provvedimento è in netta contraddizione con la possibilità che in estate viene data agli automobilisti di transitare liberamente in Piazza Garibaldi. Bloccare una strada di collegamento comporta disagi ai cittadini che non potendo svoltare a destra sono costretti a introdursi nelle viuzze del centro storico manduriano”. In somma Durante se la prende ancora una volta con i dirigenti colpevoli di lavorare con i sistemi della vecchia politica e in maniera approssimativa. Di qui ribadisce, in conclusione, la necessità, seppure in maniera graduale, di azzerare e rinnovare tutta la dirigenza. “Solo così Manduria potrà uscire da questo tunnel in cui è sprofondata”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: