Manduria: Marco Barbieri lascia Lista Girardi

Pur continuando a rimanere in maggioranza e a sostenere il sindaco Roberto Massafra negli argomenti e nelle circostanze che riterrà utili per la comunità manduriana, il consigliere comunale Marco Barbieri ha annunciato ufficialmente di avere assunto la decisione di dichiararsi indipendente e, quindi, di prendere le distanze dalla Lista Girardi.
“La mia – afferma il consigliere Marco Barbieri – è una scelta, seppur sofferta, però maturata non senza avere ben vagliato attentamente ogni risvolto. Allorchè aderii alla Lista Girardi, lo feci davvero con il cuore poiché credevo in quel progetto politico che aveva come obiettivo, quello di un rilancio della città di Manduria sotto ogni aspetto. Ad oggi, invece, ad onor del vero, devo constatare che la ricomposizione della maggioranza avvenuta dopo la crisi, innescata dalla Lista Girardi, quindi, con l’ingresso in giunta delle forze di opposizione, a mio avviso, non potrà che portare la città ad un ulteriore degrado economico, sociale e culturale, oltre che ad uno stato di disorientamento politico per i cittadini e ad una “patologia della democrazia” che si concretizza anche nell’assenza di opposizione col travaso di parte di essa in maggioranza.”
Marco Barbieri che qualche mese fa aveva anche ricevuto la delega per il decoro urbano della città chiarisce il motivo della presa di distanza.
“Infatti, l’avvicinamento e l’apertura della maggioranza ad altre forze politiche di opposizione, costituiscono un segno tangibile dell’abbandono del disegno originale e la conseguente perdita dell’identità e dell’autonomia politica in cui la Lista Girardi aveva creduto. Davvero, avrei preferito che ciò non fosse accaduto, ed anzi mi stupisco davvero nel pensare come sia stato possibile che accadesse, ma, ahimè, devo prenderne tristemente atto, non potendo tradire le aspettative di quell’elettorato che mi ha votato e di tutto il resto della cittadinanza che attende a tutt’oggi di vedere i propri eletti al loro posto a governare la città, anziché impegnati nelle schermaglie politiche per la divisione delle poltrone. Pertanto, in piena coerenza con le idee ed ideali nei quali continuo a credere, confermo di dovere uscire dalla Lista Girardi e di assumere, in seno al consiglio comunale, la collocazione di consigliere indipendente.”

Torna a serpeggiare il malumore, dunque, all’interno della maggioranza. Oltre a Marco Barbieri, da rilevare anche i vari distinguo di Arcangelo Durante, unico consigliere che esprime proposte, evidenzia criticità, ma anche pungola la Giunta se non condivide qualche decisione come ha fatto nell’ultimo consiglio comunale votando contro i provvedimenti dell’Amministrazione.

 

Marco Barbieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: