Manduria: lavoratori Igeco senza stipendio. Sindacati annunciano nuova protesta

La FP CGIL Taranto, ancora una volta, denuncia il ritardo nei pagamenti delle retribuzioni dei lavoratori della Igeco, addetti al servizio di igiene urbana impegnati nel cantiere di Manduria.
In una nota il sindacato stigmatizza la situazione che si è venuta a creare: “E’ paradossale – scrive – che a fronte di una azienda commissariata per interdittiva antimafia e, quindi, gestita da un commissario prefettizio nonché di una stazione appaltante (il Comune di Manduria) anch’esso gestito da una Commissione Prefettizia, quindi governate entrambe dallo Stato, il diritto dei lavoratori alla retribuzione sia ogni mese oggetto di una autentica lotteria.
Eppure la scadenza per il pagamento degli stipendi non è un evento imprevedibile ed eccezionale, ma al contrario è certo e ricorrente… eppure c’è sempre la giostra della imprevedibilità.”
“Rieniamo che il caso Manduria – afferma la FP Cgil – sia esemplificativo del fallimento dell’attuale gestione del ciclo dei rifiuti e, purtroppo, a pagarne le conseguenze sono i lavoratori che vedono messi in discussione i loro diritti e gli stessi cittadini che hanno servizi peggiori a costi più elevati.
Ancora una volta preoccupano, tra l’altro, i molteplici inadempimenti contrattuali dell’azienda verso i lavoratori. Ad oggi, infatti, non abbiamo notizie del versamento delle quote di previdenza complementare, lo stesso dicasi per le quote del Fondo di assistenza sanitaria. Peraltro, ci vengono da più parti segnalati anche problemi di versamento delle quote stipendiali trattenute ai dipendenti a fronte di cessioni del quinto.”
Per tali ragioni – conclude Cosimo Sardelli – la FP CGIL esprime forte la propria protesta e comunica che terrà una assemblea dei lavoratori con relativo sit-in di protesta sotto il Palazzo di Città del Comune di Manduria il 19 settembre dalle ore 10.00 alle 12.00

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: