Manduria: evade dai domiciliari e va a smontare auto rubata

Un arresto ed una denuncia. E’ questo il bilancio di uno specifico servizio di controllo delle persone sottoposte a misure di prevenzione e sicurezza. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Manduria (Ta) hanno arrestato,
in flagranza dei reati di evasione e ricettazione in concorso, il 23 enne Gianluca MAZZA, pregiudicato del luogo, sottoposto alla misura della detenzione domiciliare presso la propria abitazione.
I militari si sono recati presso l’abitazione del 23enne per procedere al controllo, ma, dopo aver più volte citofonato all’abitazione del giovane, non hanno ricevuto alcun risposta.
Hanno deciso di eseguire un’ispezione del perimetro esterno del casolare ed è lì che i militari hanno sorpreso all’interno di uno spazio all’aperto, adiacente al garage dell’abitazione, Gianluca MAZZA con un 16enne del posto intenti a smontare parti della carrozzeria e del motore di un’autovettura che il giorno precedente era stata rubata a Porto Cesareo (LE).
Gianluca MAZZA è stato subito bloccato e dichiarato in arresto. Al termine delle formalità di rito, su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, dott.ssa Rosanna LOPALCO è stato condotto presso la Casa Circondariale di Taranto. Il minorenne è stato deferito in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Taranto per il reato di ricettazione in concorso mentre l’autovettura, opportunamente recuperata, è stata sequestrata in attesa di essere restituita al legittimo proprietario.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: