Manduria: due donne ricompongono la Giunta Comunale per il “rilancio” di fine mandato

Sono due donne a ricoprire i posti vacanti lasciati dall’Assessore Lorenzo Bullo di Direzione Italia, dimissionario per motivi personali e di Leonardo Notarnicola, a cui fu revocata la delega dopo il passaggio del PD all’opposizione. Si tratta dell’avv. Giuseppina
Graziella Distratis, di 46 anni con delega: “Servizi Sociali, e Politiche delle accoglienze, Sanità, Formazione Professionale” e la dott.ssa Carmela Perrucci di 48 anni entrambe di Manduria con delega “ Bilancio, Finanze, Tributi. A dir la verità per l’Avv. Distratis si tratta di un ritorno in quanto ha già ricoperto la carica di assessorile con stessa delega assegnata all’inizio della legislatura. Prima però era espressione del partito del Sindaco Manduria Futura, oggi prendendo il posto dell’Assessore Bullo sarebbe espressione di Direzione Italia.
Rimodulate anche alcune deleghe: all’assessore geom. Claudio Digiacomo, è stata attribuita la
funzione di assessore ai “ Lavori Pubblici, Viabilità, Ambiente, Ecologia, Programmazione
e Sviluppo Economico, Contratti e Appalti, Rapporti con le Partecipate”; all’assessore dott. Cosimo Lariccia, è stata attribuita la funzione di assessore a “Cultura, Beni Culturali, Assetto del Territorio e del Paesaggio,
Urbanistica, beni Patrimoniali e Demanio”. Restano immutate le deleghe del vicesindaco GianLuigi De Donno, al Commercio e dell’assessora Giovanna Valeria DE SUMMA allo Sport e Spettacolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: