Manduria: Comitato di quartiere S. Giovanni Bosco incontrerà Commissario Garufi

Far conoscere le problematiche e gli interventi da adottare nel quartiere. Con questa finalità il Comitato di Quartiere San Giovanni Bosco di Manduria ha deciso di

incontrare, nei prossimi giorni, la dr.ssa Francesca Adelaide Garufi commissario prefettizio del Comune di Manduria.
Il Comitato del quartiere S.Giovanni Bosco da tempo ha cercato con la propria attività di raccogliere le istanze dei residenti ed interessare gli amministratori per risolvere alcune situazioni e migliorare la vivibilità del quartiere, uno dei più popolosi della città.
«Desideriamo inviare un cordiale saluto di benvenuto alla Dr.ssa Garufi, – dichiara Giuseppe Tatullo, presidente del comitato – alla quale offriremo collaborazione per individuare gli interventi necessari a trovare un giusto equilibrio nella vita del nostro quartiere, che tenga conto in primo luogo della salute e della sicurezza del cittadino che vi abita, che vi lavora o vi si reca per svolgere le normali relazioni sociali».
I rappresentanti del quartiere S. Giovanni Bosco, su designazione dell’assemblea, ottenuta la disponibilità di un confronto diretto con la dr.ssa Garufi, richiameranno l’attenzione della stessa principalmente su alcuni argomenti elencati di seguito.
1)Interventi di moderazione del traffico per:
– Viale Aldo Moro, ricordando per tempo lo stato di esasperazione di tale area e limitrofe in termini di viabilità, segnaletica, condizioni igieniche, accesso alle abitazioni o addirittura al primo soccorso nel momento in cui, in periodo fieristico, divengono sede di collocazione dell’area mercatale;
– per la zona 865, interamente priva di rete di illuminazione pubblica;
– per Via per Uggiano, particolarmente nell’area delle case Ilva;
– per Via per San Pietro, che risulta inoltre latente di segnaletica appropriata.
2) Riqualificazione di piazza Maria Ausiliatrice, simbolo identitario altamente riconosciuto dai residenti del quartiere, ormai fortemente disillusi dal vedere attuazione concreta di un progetto di manutenzione straordinaria e riqualificazione della piazza, inserito nel piano triennale dei lavori pubblici 2014-16 con un investimento di 150 mila euro, di cui non si ha chiara contezza di destinazione d’uso.
Tra l’altro anche la parrocchia “San Giovanni Bosco” è coinvolta e coinvolge l’intero quartiere con entusiasmo nei festeggiamenti di maggio in onore di Maria Ausiliatrice, considerata riferimento di fede e di vita per la comunità manduriana ormai da 60 anni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: