Manduria: arte e creatività in mostra in piazza

Tutti insieme, in piazza, per promuovere la propria creatività. Gli allievi delle scuole di Manduria hanno partecipato attivamente alla Giornata dell’Arte
e della Creatività promossa dal Liceo Artistico Calò: musica, canto, danza, recitazione, grafica, pittura, body art, riprese cinematografiche, fotografia, estemporanee, e tanto altro ancora… grazie alla passione dei ragazzi e della loro grande voglia di esprimere l’arte in tutte le sue forme. Protagonisti dell’evento i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado (I.C. Don Bosco/s.m. Fermi, I.C. Michele Greco/s.m. G.L. Marugj-Frank-Lombardo Radice e I.C. Prudenzano) insieme ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado (Liceo Artistico Calò, I.T. Einaudi, L.C. De Santis/L.S. Galilei) insieme ai loro docenti, ai Dirigenti scolastici e le autorità locali. Ma l’arte si coniuga bene anche con la solidarietà. Uno spazio dell’evento è stato riservato all’iniziativa “Una risorsa di valori” dell’Associazione Italiana Genitori di Avetrana a cui è stata donata una “megabottiglia”. L’opera realizzata in carta pesta, simboleggia la raccolta di tappi di plastica che l’associazione sta promuovendo per l’acquisto di una carrozzina per disabili. A tal fine i ragazzi di tutte le scuole hanno consegnato, alla stessa associazione, i tappi di plastica che sono riusciti a salvare dalle discariche trasformandoli in qualcosa di economicamente e socialmente utile.
La generosità dei ragazzi si è incontrata anche con la cultura e l’amore per il proprio territorio con un altro progetto “Adotta un monumento”. Con l’iniziativa gli studenti del “Liceo artistico “Calò”, hanno messo sotto gli occhi di tutti la condizione di degrado del “coro ligneo del ‘600”, custodito all’interno della Sagrestia della Chiesa/Convento dei Francescani di Manduria. Grazie alle tavole grafiche “di tecnica del restauro” sono stati portati “in Piazza” l’allarme e la proposta di intervenire urgentemente anche con una raccolta di fondi a favore del ripristino conservativo del “coro”. A tal fine gli studenti del Liceo Artistico hanno donato ai Frati Francescani un congruo numero di lavori grafico/pittorici e scultorei che potranno contribuire, una volta scambiati con offerte in denaro, a raccogliere quanto necessario per i primi interventi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: