Manduria: Arcangelo Durante “Incomprensibile” consiglio comunale, Chioschi SI – Tares NO

Arcangelo Durante, consigliere comunale di Manduria Futura che fa parte della maggioranza che sostiene il sindaco dott. Roberto Massafra si dice sempre più convinto che “la proposta di deliberazione di Giunta n.1 del 23/07/2013, al momento non ancora pubblicata e resa operativa, dovrebbe essere secondaria ad una deliberazione del consiglio comunale, essendo l’organo competente per qualsiasi indirizzo in materia di concessioni dei pubblici servizi.”
Per Durante è INCOMPRENSIBILE che il consiglio discuta sui chioschi e non sia messo nelle condizioni di discutere e decidere su un problema serio e costoso come il servizio di riscossione dei tributi della TARES. “Il comma 2 dell’art.42 del Testo Unico, prevede l’intervento del consiglio comunale ogni qualvolta si tratta di appalti e concessioni”. Durante ritiene inoltre che, così come è stata impostata la proposta di deliberazione in oggetto, facendo per quest’anno riscuotere la tariffa della TARES alla Censum, potrebbe pregiudicare una eventuale internalizzazione del servizio per il 2014 e dei prossimi anni, ma soprattutto, potrebbe realmente comportare un contenzioso tra il Comune e la stessa Censum.” Durante che ha esaminato la questione confrontando deliberazioni similari di altri comuni limitrofi, torna a sostenere l’internalizzazione della riscossione e gestione della TARES che comporterebbe l’azzeramento dell’aggio esattoriale alla Censum e la contestuale diminuzione della tassa ai cittadini.

 

 

arcDURANTE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: