Manduria al centro di un video promozionale dei Lions

Manduria, Grottaglie e Taranto sono le protagoniste di un video dal titolo “Pictures at an exhibition” nell’ambito di un progetto culturale promosso e realizzato dai club Lions Grottaglie, Lions Taranto Host, Lions Taranto San Cataldo e Lions Manduria.
Il video, che rappresenta il territorio jonico, presentato in una conferenza stampa fissata per martedì 19 Settembre, sarà proiettato nel corso del prossimo convegno internazionale di studi sulla Magna Grecia.
La finalità è promuovere il territorio tramite un’ operazione di “incoming” turistico e agevolare lo sviluppo sostenibile; favorire la collaborazione e l’interazione dei club service e rafforzarne i rapporti d’amicizia tra i soci e il territorio. Il video è stato realizzato con l’utilizzo di droni. Fotografie ed immagini video rappresentano la straordinaria bellezza del territorio ionico. Alla conferenza stampa prenderanno parte ed interverranno Pierpaolo De Padova (presidente Lions Club Grottaglie), Arcangelo Alessio (past presidente Lions Club Taranto Host) e Vito Ciaccia (ex delegato di zona Lions Club Taranto San Cataldo).

Particolare anche il taglio che è stato dato al video: un viaggio fantastico che scopre la bellezza del territorio. L’attenzione di una ragazza cade su di un manifesto appeso all’esterno di un palazzo signorile. La scritta “Pictures at an exhibition”, (quadri in un’esposizione) incuriosisce la giovane che, trovata la porta del palazzo spalancata, decide di entrarvi. Accede all’interno della prima stanza dove, appese alle pareti, trova delle fotografie artistiche che ritraggono alcuni paesaggi meravigliosi di un paese adagiato su una piana (Manduria). Magicamente, le fotografie prendono vita e lei ha come l’impressione di ritrovarsi all’interno di questi stupendi paesaggi. Incuriosita da quello che sarebbe potuto accadere, entra all’interno della seconda stanza dove trova, appese alle pareti, altre fotografie di paesaggi mozzafiato, maestri artigiani che lavorano la ceramica, grotte e chiese rupestri (Grottaglie). Ancora una volta, si ritrova a passeggiare all’interno delle immagini appese alle pareti. Ormai assuefatta dallo stupore, decide di entrare all’interno della terza ed ultima stanza (Taranto). Anche in questo caso, osservando le fotografie, si ritrova ad ammirare una città adagiata su due mari, oltrepassa il ponte che collega la parte vecchia a quella nuova e rivive le gesta degli spartani che la fondarono. Concluso questo viaggio fantastico e tornata con la mente tra le mura che ospitano la mostra, assorta tra i pensieri, decide di uscire dal palazzo. Varcata la soglia del portone, non riesce a trattenere l’emozione quando, osservando tutto ciò che la circonda, trova, davanti a sé, le straordinarie immagini che aveva ammirato poco prima, ritratte all’interno delle fotografie.

Un modo anche questo per rafforzare la consapevolezza dell’unicità del territorio tarantino con la finalità di sensibilizzare ognuno a renderlo sempre bello e godibile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: