Manduria: al canile, nuovo cambio di gestione?

In aperto contrasto con quanto stabilito dall’Ordinanza n.12 del Commissario Straordinario firmata lo scorso 3 Giugno 2013, al Comune di Manduria sarebbe stata indetta una gara per l’assegnazione provvisoria per la gestione del canile Comunale. La notizia è stata appresa con sorpresa dall’A.A.M.P.A. Argo Associazione Manduriana di Protezione Animali, che ha scritto una lettera al nuovo Sindaco dott. Roberto Massafra, protocollata in data 27 Giugno e inviata per conoscenza alla Procura e al Prefetto di Taranto.
canile-
Il presidente dell’Associazione nella sua lettera, fa riferimento ad una nota del dirigente Ing. Antonio Pescatore che lo scorso 30/05/2013 si opponeva al cambio di gestione, che, dice ancora, “si era reso necessario per le problematiche ambientali denunciate dai cittadini contro l’associazione Anta di Castellaneta”, motivando tale rifiuto “al fine di evitare stress per gli animali”. Ora il cambio di decisione, dopo neanche un mese, senza più pensare allo stress degli animali. L’AAMPA informa il sindaco che, su tutta la vicenda, pendono denunce penali incrociate presso la Procura di Taranto. L’associazione a questo punto, tra i vari interrogativi si chiede quanto tale iniziativa sia avallata dalla nuova amministrazione rappresentata sinora dal solo sindaco, senza ancora una squadra di assessori e senza l’insediamento ufficiale del consiglio comunale, e quanto sia invece frutto di iniziativa personale del dirigente. Se la decisione di indire una gara è una scelta della nuova amministrazione, allora il presidente dell’AAMPA chiede al sindaco un suo interessamento perchè la cifra indicata di 0,80.5 per la spesa giornaliera di un cane è completamente inaderente alla realtà e non consente a nessuno un mantenimento dignitoso degli animali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: