A Manduria la 5ª edizione dell’AFRICAN DAY 2014

E’ Manduria il paese che quest’anno ospiterà l’African Day su iniziativa dell’associazione Medici con l’Africa CUAMM Salento. L’evento si terrà domenica 1 giugno, in Piazza Vittorio Emanuele II a Manduria dalle 9 alle 13. Nel 1960, 17 colonie africane ottennero l’indipendenza attraverso un movimento di liberazione che in poco tempo, il 25 maggio 1963, portò alla creazione dell’organizzazione dell’Unità africana. In questa data, ricordo di speranze e promesse spesso non mantenute, Medici con l’Africa Cuamm promuove in tutta Italia la manifestazione AFRICAN DAY, giunta ormai alla sua 5ª edizione.
Il gruppo di volontari Medici con l’Africa Cuamm Salento, che nasce a Torre Santa Susanna nel 2007, è attivamente impegnato in attività di sensibilizzazione, formazione e sostegno ai progetti in Africa, in particolare in Mozambico, e quest’anno porterà l’African Day a Manduria, primo paese nel tarantino ad ospitare l’evento, preceduto nelle scorse edizioni dai paesi di Torre S. Susanna, Erchie e San Pancrazio Salentino.
Eventi, incontri, dibattiti, manifestazioni culturali si moltiplicano nel mese di maggio su tutto il territorio italiano, grazie ad una rete di migliaia di volontari, per portare l’attenzione sull’Africa dimenticata e per promuovere il diritto alla salute delle popolazioni africane, secondo l’impegno e la missione che Medici con l’Africa Cuamm porta avanti da oltre 60 anni.
In particolare, l’AFRICAN DAY 2014 mette in primo piano la questione della salute materno-infantile e il dramma di oltre 265.000 donne che muoiono ogni anno solo in Africa Sub Sahariana, spesso per cause evitabili a basso costo. Nel 2010, in occasione dei festeggiamenti del 60° anniversario, alla presenza del Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano, Medici con l’Africa Cuamm ha lanciato la Campagna “Prima le mamme e i bambini” per l’accesso al parto gratuito e sicuro e la cura del neonato in Africa, che i volontari di tutta Italia racconteranno durante questo mese di African Day.
La speciale proposta di mobilitazione per l’African Day prevede la presenza di PUNTI INFORMATIVI nelle principali città italiane, dove è possibile ADERIRE attivamente alla campagna “Prima le mamme e i bambini”. Tra gli altri gesti concreti, seppure simbolici, ci sarà “MANI IN AFRICA” : grandi e piccoli sono chiamati a intingere le mani in barattoli di colore nero e lasciare l’impronta delle mani su un telo bianco a formare un ideale profilo del continente africano.
Un laboratorio di giochi africani permetterà di scoprire come giocano i coetanei africani e come costruiscono i loro giochi.
L’evento è organizzato in collaborazione con l’amministrazione del comune di Manduria e vedrà la partecipazione di alcuni alunni della scuola don Bosco di Manduria, i quali, all’interno di un progetto scolastico, hanno potuto scoprire il mondo del CUAMM attraverso l’esperienza della dottoressa Susanna Coccioli in un ospedale del Mozambico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: