Mamma di Sarah Scazzi: Sabrina confessi l’omicidio

TARANTO – La Procura di Taranto ha espresso parere negativo alla richiesta di scarcerazione di Sabrina Misseri, condannata all’ergastolo il 20 aprile 2013, insieme alla madre Cosima Serrano, per l’omicidio della cugina 15enne Sarah Scazzi, compiuto il 26 agosto 2010 ad Avetrana.
Gli avvocati Franco Coppi e Nicola Marseglia, difensori di Sabrina, nei giorni scorsi hanno infatti depositato alla cancelleria della Corte di Assise di Taranto apposita istanza motivandola con il mancato deposito delle motivazioni della sentenza di condanna.

Intanto è tornata a farsi sentire anche la mamma della vittima, Concetta Serrano, le cui parole sono state riferite dai suoi legali Nicodemo Gentile e Antonio Cozza.
“Sabrina sta male solamente perché ha la coscienza sporca” – ha affermato – “Se decide di confessare non potrà che stare meglio”
sabrina misseri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: