Lotta all’evasione: un commerciante su due non emette lo scontrino

LECCE –  Controlli a tappeto nel weekend in tutta la provincia di Lecce contro l’evasione fiscale.  Dalle verifiche effettuate dalla Guardia di Finanza  in  esercizi commerciali sia del capoluogo, sia delle principali località turistiche, in particolare Capo Leuca, Castro, Otranto, Gallipoli, Porto Cesareo,  è emerso che un commerciante su due non emette lo scontrino.

30.04.2013 - sequestro preventivo 1

 

Su  210 controlli compiuti da  52 pattuglie,  100 sono state le violazioni contestate per mancata o irregolare emissione di ricevuta fiscale, pari al  48 per cento. Gli irregolari sono soprattutto bar, ristoranti e ambulanti.  Ad ogni verbale corrisponde una sanzione di 560 euro a cui, in caso di recidiva, dopo quattro segnalazioni, scatta la chiusura dell’attività per alcuni giorni.

Anche in materia di contrasto all’abusivismo e alla vendita di prodotti contraffatti o non sicuri, sono stati eseguiti diversi interventi. I finanzieri hanno sequestrato oltre 3mila e 500 pezzi simili agli originali e più di 9mila e 500 articoli non sicuri. Quattro persone sono state anche denunciate a piede libero.

A completare il quadro delle violazione emerse c’è da segnalare il sequestro di oltre 180 fra cd e dvd duplicati in modo illecito, di 72  coltelli a scatto e a serramanico e la scoperta di due lavoratori “in nero”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: