Lizzano: ignoti tagliano tiranti del vigneto del sindaco

Non accenna a placarsi l’ondata di atti intimidatori nei confronti di amministratori e responsabili di forze politiche locali: questa volta è toccato al sindaco di Lizzano Dario Macripò. Ignoti nella notte hanno danneggiato il vigneto di proprietà del primo cittadino che guida una coalizione di centrodestra. Si sono recati nei terreni ed hanno reciso i tiranti laterali di alcuni tendoni di uva, provocando il cedimento di 150 piante. Anche questo episodio di criminalità rientrerebbe nel quadro delle intimidazioni compiute in questi giorni che hanno provocato la reazione dei cittadini sfociata in una manifestazione sabato sera per respingere ogni tipo di criminalità ed illegalità. Ieri in Prefettura a Taranto il vice ministro dell’Interno Filippo Bubbico ha partecipato ad un focus per fare il punto della situazione insieme al Prefetto e ai responsabili delle forze dell’ordine. La comunità di Lizzano intanto questa sera continuerà a discutere del “fenomeno” nel corso di un consiglio comunale monotematico sull’emergenza criminalità.

municipio lizzano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: