Legge parrucche: approvato il contributo a favore dei pazienti oncologici.

Approvata all’unanimità in Consiglio regionale la proposta di legge che istituisce il contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche

a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia.

“Oggi la Puglia muove un passo in avanti sul fronte del welfare e dei diritti dei cittadini. Accorcia le distanze con le Regioni più all’avanguardia in tema di politiche socio-assistenziali. Ma soprattutto dimostra come, di fronte ai bisogni dei più fragili, la politica sappia fare quadrato e dare risposte unanimi, al di là delle appartenenze”. È la dichiarazione del consigliere di Forza Italia, Francesca Franzoso, prima firmataria della proposta di legge, avanzata dal gruppo forzista.

“Da oggi in poi – spiega Franzoso – ogni paziente oncologico, donna o bambino, residente in Puglia, ha diritto ad ottenere un contributo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca. Seicento mila euro costituiscono il fondo annuo a disposizione. Un piccolo gesto che può alleviare le sofferenze di chi vive un calvario. Se si parte infatti dal presupposto che bisogna curare la persona con la malattia, e non soltanto la malattia, la legge approvata oggi rappresenta uno strumento di sostegno psicologico ai pazienti”.

“Ringrazio pertanto – conclude Franzoso- tutte le forze politiche ed il governo regionale, per la sensibilità dimostrata durante i lavori dell’aula che ha portato ad approvare, e migliorare, un testo patrimonio, da ora in poi, di tutti i pugliesi”.

Sull’approvazione della proposta di legge per il contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche per pazienti oncologici si sono espressi anche gli otto consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle: “Abbiamo votato favorevolmente perché siamo sempre disponibili ad appoggiare le battaglie in difesa dei più deboli e a dare il nostro contributo. L’approvazione di questa proposta della collega Franzoso dimostra ancora una volta che, quando si lavora per il bene del territorio e dei cittadini, il Movimento 5 Stelle non si sottrae a una risposta unanime, da chiunque giunga la proposta, felice di poter restituire al lavoro della politica il suo significato più alto.”

I consiglieri regionali de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, Alfonso Pisicchio e Giuseppe Turco, commentano l’approvazione della legge.
“La Puglia ancora una volta dimostra di essere una Regione attenta ai problemi dei suoi cittadini più deboli. E su temi come la sofferenza e la malattia, la buona politica riesce a mettere tutti d’accordo, senza divisioni ideologiche e senza campanilismi. Certo – spiegano i tre consiglieri – si tratta solo di un contributo economico che non lenisce completamente le sofferenze e i dolori causati dalla terribile malattia. Ma crediamo che sia un grande segno di civiltà per le tante donne che ogni giorno con coraggio e con forza combattono. E da oggi a queste donne la Regione Puglia sta lanciando il suo messaggio: nella vostra battaglia non siete sole”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: