Lecce: spruzza insetticida in faccia ad automobilista e ruba cellulare

Pur di rapinare un’automobilista del suo cellulare non ha esitato a spruzzargli in faccia un insetticida. E’ accaduto sabato notte a Lecce: la rapinatrice una donna di 50 anni è stata arrestata dalla polizia. Intorno alle 5 la vittima dell’aggressione si è presentata in Questura per denunciare l’accaduto: l’uomo ha raccontato che, mentre si trovava sulla via per San Cesario, a bordo della sua auto, si era fermato per visionare un messaggio al cellulare. Improvvisamente si è affiancata una persona il cui volto era coperto con il cappuccio di una felpa e da un foulard nero che gli ha spruzzato del liquido rubandogli il telefonino. Il rapinatore si è dileguato a bordo di una Matiz. Prima di recarsi in questura, l’uomo era passato al Pronto soccorso dove gli era stata diagnosticata una prognosi di 5 giorni per inalazione di sostanze chimiche. Sulla base delle notizie raccolte, grazie alla descrizione della vittima, agli agenti è bastato poco per individuare la rapinatrice. In via Fazzi (vicino piazza Sant’Oronzo) ritrovata la Matiz parcheggiata e chiusa a chiave, senza occupanti a bordo. Da una prima sommaria ispezione gli agenti hanno notato sul sedile anteciore destro sia il cellulare che una bomboletta spray di un insetticida: alla vista della polizia la donna è uscita dal retro di un’edicola in via Trinchese ed ha cercato di allontanarsi a piedi frettolosamente in direzione opposta ma invano perchè è stata bloccata. Aveva il volto coperto dal cappuccio di una felpa e un foulard nero che le copriva praticamente tutto il volto. Sotto il braccio portava il crik di un’auto. Nella tasca destra del giubbotto portava un pugnale con lama aperta, mentre nella tasca dei pantaloni portava le chiavi della Matiz. La donna Giuseppa Rossi, leccese di 50 anni, già nota alle forze di polizia è stata arrestata con l’accusa di rapina aggravata, porto di arma bianca e lesioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: