Lecce: Sit-in contro psicosi xylella

Fermare subito i decreti governativi, europei e regionali che legittimano e finanziano l’utilizzo di sostanze chimiche e l’eradicazione per fermare la diffusione della “Xylella”, il batterio che attacca gli ulivi salentini provocandone il disseccamento rapido.
E’ quanto chiede il Forum Ambiente e salute che ha convocato per domani, domenica 22 febbraio, dalle ore18, un sit-in presidio attorno al monumentale e simbolico albero d’olivo di Piazza Sant’Oronzo a Lecce (in caso di pioggia la manifestazione verrà rinviata).
Un’iniziativa volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi per la salute derivanti dal “piano assurdo messo su dalla Regione Puglia, in maniera assolutamente sproporzionata rispetto a quanto consigliato dalla DG SANCO (Direzione Generale per la Salute e la Protezione del Consumatore) e dall’ EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare), organismi di riferimento per l’UE (Unione Europea), e nei resoconti degli ispettori europei”.
L’appello degli ambientalisti, rivolto anche ai Vescovi salentini di Lecce, Ugento, Nardò e Otranto, segue quello lanciato dal medico oncologo Giuseppe Serravezza della LILT Lecce, Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, che ha chiesto “l’urgente moratoria del piano regionale per i danni certi (con risultati inutili) che causerebbe alla salute delle persone e all’ecosistema tutto sia naturale che agricolo”.
“Il piano di eradicazioni forsennate sarebbe poi causa di un disastro paesaggistico immane e con danni di dissesto idrogeologico conseguenti incommensurabili. Tutto ciò in contrasto con l’articolo 9 della Costituzione Italiana che pone tra i principi fondamentali della Repubblica la tutela del paesaggio”.
Per il Forum quella in atto non è una calamità naturale, ma un fenomeno contro il quale si potrebbe agire attivando subito “politiche volte alla massima promozione della cura agro-ecologica delle nostre piante, ulivi in primis, ed ecosistemi, in cui la biodiversità domestica tradizionale e naturale, insetti (come le api) inclusi , è un valore e una ricchezza da salvaguardare e ripristinare”.
Il Forum Ambiente e Salute aderirà anche alla manifestazione del 24 febbraio a Lecce per chiedere la salvezza di tutti gli ulivi della Provincia di Lecce al fianco degli agricoltori.

STOP FRODE ''XYLELLA'' - Ulivo simbolico in piazza Sant'Oronzo a Lecce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: