Lecce: otto giorni in mare prima di sbarcare a S.Maria di Leuca

Lecce – Hanno viaggiato per otto giorni su un’imbarcazione a vela, lunga 11 metri, i 38 migranti sbarcati ieri sera a Santa Maria di Leuca. Si tratta di cittadini di nazionalità siriana, ma nel gruppo composto anche da 12 donne e 10 bambini, c’erano anche un irakeno ed un iraniano. Incagliata sui fondali bassi e rimasta, per questo, bloccata all’imboccatura del porto, l’imbarcazione è stata individuata da una motovedetta dell’Ufficio Marittimo di Leuca intervenuti sul posto dopo aver ricevuto una segnalazione al numero blu 1530 per le emergenze in mare della Centrale Operativa del Comando Generale della Capitaneria di Porto.

migranti

 

Impossibilitati ad accostarsi alla barca per via dei bassi fondali, i militari della Guardia Costiera hanno effettuato il trasbordo dei migranti con l’ausilio di una piccola unità da diporto presente in zona verso la propria motovedetta. In seguito i migranti sono stati sbarcati in sicurezza sulla banchina dove ad attenderli c’era il personale medico del 118 che ha prestato le prime cure. Successivamente sono stati accompagnati al centro di prima accoglienza ‘Don Tonino Bello’ di Otranto per le operazioni di riconoscimento, che hanno portato all’individuazione ed all’arresto del presunto scafista ad opera dei militari della Guardia Costiera. Sebbene molto provati dal viaggio i migranti erano in buone condizioni di salute.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: