LECCE: ferito da una coltellata mentre aspetta un’amica

La polizia indaga a Lecce per far luce su un misterioso ferimento accaduto nella tarda serata di martedì in Via Marcianò dove un uomo è stato accoltellato mentre attendeva per strada un’amica.
Secondo la ricostruzione compiuta dagli agenti, la donna, una 45enne, ha lasciato ad attendere in macchina, fuori dal portone di un condominio, una coppia di amici, giusto il tempo strettamente necessario a lasciare un mazzo di chiavi ad un’amica che risiede in quel palazzo. Ma, mentre attendeva l’ascensore, ha notato due giovani parlare tra di loro. Uno dei due, descritto come un ragazzo alto, vestito con un giubbotto scuro ed un cappellino chiaro, pare avesse in mano un oggetto simile ad una pistola.
La signora, spaventata, è entrata immediatamente in ascensore e ha telefonato ai suoi amici che l’attendevano fuori, facendo loro una serie di raccomandazioni e tentando di metterli in guardia. Subito dopo aver consegnato le chiavi alla sua conoscente, è uscita dal palazzo. Giunta per strada la 45enne si è trovata davanti una scena raccapricciante: l’auto con a bordo i suoi amici aveva un finestrino rotto e il conducente era stato ferito ad una gamba con un coltello. Immediatamente la donna si è messa alla guida del veicolo e ha accompagnato l’amico in ospedale dove è stato curato dal personale sanitario, ricevendo una prognosi di 10 giorni.
L’aggredito, interrogato dalla polizia, ha riferito di non conoscere l’aggressore e di non avere dei sospetti su alcuno. Tuttavia la vicenda mostra contorni poco chiari. Tra questi il ritrovamento sul luogo dell’accaduto di due bossoli calibro 7,65 rimasti sull’asfalto tra il veicolo e l’ingresso della palazzina in seguito all’esplosione, forse in aria, di colpi d’arma da fuoco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: