Tra le vittime nella tragedia del Pollino una ragazza di Torricella. Il video

Ci sono anche tre pugliesi tra le dieci vittime della tragedia del Pollino travolti ieri dalla piena del torrente Raganello a Civita di Castrovillari in Calabria. Si tratta di

Miryam Mezzolla una ragazza 27 enne di Torricella nel tarantino. Era una ragazza immagine e ballerina di burlesque. Era partita insieme alla sua migliore amica, la modella Claudia Giampietro, 31 anni di Conversano provincia di Bari, investita anche lei dalle acque in piena. Entrambe condividevano la passione per il burlesque. Le due ragazze erano in vacanza insieme sul Pollino e anche sulle foto su Facebook sono spesso insieme, nelle prove dei balletti e nelle serate tra amici.

“Una escursione andata male, non si può morire così”, scrive uno di loro, “portate il sorriso anche lassù”, “spensierate e belle come il sole” sono solo alcune delle frasi dedicategli sul social network da amici e conoscenti.

Claudia Giampietro, residente a Conversano, era in realtà domiciliata da qualche tempo a Bari. La mamma e il nonno, che hanno appreso la notizia della tragedia da tv e giornali, vivono a Conversano. “Nel pomeriggio andrò a far visita alla famiglia – ha detto il sindaco, Pasquale Loiacono, per portare il cordoglio e la vicinanza mia e della città”.
Il sindaco di Torricella, Michele Schifone, è partito questa notte in Calabria, insieme al padre della ragazza, per il riconoscimento della salma.
Una comunita’ sconvolta quella di Torricella … questa la nota postata su FB dal Comune di Torricella:
“Una notizia che nessuno vorrebbe mai ascoltare, una vita che vola via. Tutta la comunità di Torricella piange e si stringe intorno alla famiglia Mezzolla. Un’altra giovane perdita per tutti noi. Tanta rabbia, tanta tristezza. Non è facile trovare le parole e, forse, troppe parole sarebbero superflue.
Per questa ragione, in segno di lutto e di rispetto, tutte le manifestazioni estive sono annullate.”

La terza vittima è Gianfranco Fumarola, di 43 anni, di Cisternino era un agente di polizia penitenziaria. E’ morto in ospedale a causa di un trauma toracico.

Intanto sono stati rintracciati, e sono in buone condizioni, tre giovani pugliesi di 21, 22 e 23 anni, che erano stati inseriti nella lista delle persone disperse dopo la piena del torrente Raganello. I tre Adriana Pugliese, 21 anni, di Ostuni e i suoi due amici baresi, Giuseppe De Santis, 22 anni, ed Enrico Luccarini, 23 si erano accampati in località Valle d’Impisa, una località a monte della zona del disastro e dove i cellulari non hanno campo. A dare notizia del loro ritrovamento è stata un’amica che attraverso un twitter ha informato le forze dell’ordine dicendo “sono vivi”.

Nel video i soccorsi da parte dei Vigili del fuoco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: