Ladro gentiluomo, aiuta 83 enne e va via senza derubarla

E’ entrato di notte per rubare nell’abitazione di un’anziana di 83 anni che vive da sola a Lecce, ma quando la donna si è sentita male dopo averlo scoperto in cucina,

lui l’ha aiutata a rialzarsi, facendola stendere a letto per poi fuggire. Secondo la ricostruzione dell’accaduto, il ladro si è introdotto nel cuore della notte in casa della 83enne, con il volto coperto dal collo della felpa tirato fin sopra il naso e dal cappuccio calato quasi sugli occhi. Svegliata dai rumori che provenivano dalla cucina l’anziana si è alzata per andare a controllare. Quando all’improvviso si è vista davanti il ladro incappucciato, ha quasi perso i sensi, si è accasciata ed è scoppiata a piangere. Il ladro, a quel punto, l’ha rassicurata dicendole di non avere paura, poi l’ha portata sul letto facendole bere un bicchiere d’acqua. Il ladro “gentiluomo” ha anche provato a chiederle dove tenesse i soldi ma l’anziana gli ha spiegato di non avere denaro e senza insistere, lui è andato via.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: