Irregolarità fiscali e lavoro nero: denunciato giovane imprenditore.

CORIGLIANO D’OTRANTO – Dal 2007 al 2012 non avrebbe dichiarato ricavi per circa 300mila euro omettendo anche di versare ’Iva per circa 200 mila euro. E’ quanto hanno riscontrato i finanzieri della Tenenza di Maglie nel corso di controlli eseguiti nei confronti di una ditta individuale di Corigliano d’Otranto, operante nel settore dell’arredamento.
Gli uomini delle Fiamme Gialle, attraverso l’esame della documentazione contabile, detenuta dall’azienda ispezionata e dal proprio commercialista, e di quella extra contabile acquisita il giorno di inizio della verifica, hanno potuto appurare che l’impresa aveva utilizzato ben 26 fatture false.
Al legale rappresentate de4ll’azienda, specializzata nella produzione di stand, da destinare ad importanti fiere, i militari hanno contestato inoltre l’impiego di due lavoratori in nero. L’uomo, un 30enne della zona, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per aver esposto nelle dichiarazioni fiscali del 2007 e 2008, sia ai fini delle imposte dirette che dell’Iva, costi “fittizi” originati dall’utilizzo di fatture false.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: