Incendi: quattro roghi nel Salento. In azione mezzi aerei.

Giornata di fuoco nel Salento: ben quattro incendi, alimentati dal forte vento di maestrale, si sono sviluppati, ma, per fortuna, senza conseguenze e danni su abitazioni e persone.La sala operativa della Protezione civile regionale a Bari sta coordinando diversi interventi aerei in provincia di Lecce. Alle 12.35 uno dei fire boss convenzionati con la Regione Puglia ha sorvolato Vernole, località ‘Campo Verde’, per domare le fiamme che hanno bruciato 7 ettari di macchia mediterranea mettendone a rischio 100. In suo supporto nel pomeriggio sono intervenuti i due Canadair del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Per via del fumo è stato chiuso un tratto della strada provinciale 366 ma non è stata eseguita alcuna evacuazione di villaggi turistici come si era paventato in un primo momento.
I due Fire Boss “regionali” sono stati impegnati in tarda mattinata su Castro, località Marina di Marittima, per un incendio che ha messo a rischio circa 200 ettari di pineta e macchia, bruciando inizialmente 8 ettari. L’incendio al momento è in corso di bonifica.
Nel primo pomeriggio i due Fire Boss hanno raggiunto Frigole, località Masseria San Giuseppe-Solicara, per un incendio che ha interessato 8 ettari di macchia e mettendone a rischio 15. Alle 17 a due mezzi aerei si è affiancato un Canadair.
L’intervento di altri due Fire Boss, non convenzionati con la Regione, si è reso necessario alle 18.15 su Otranto dove, in località Masseria Monaci-zona Orte, un incendio boschivo che ha arso 20 ettari di vegetazione mettendone a rischio 300. Su tutti gli incendi sono operative le squadre a terra dei volontari, del Corpo forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco e dell’Arif, agenzia regionale opere irrigue e forestali. La situazione è sotto controllo.

Fire_Boss_63021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: